AIUTA A METTERE FINE AI MILIARDI DI DOLLARI CINA OMICIDIO PER ORGANI INDUSTRIA

prendere la #NondallaCina Impegno

Il Partito Comunista Cinese sta uccidendo i cittadini per i loro organi per sostenere un'industria di #assassinioperorgani da miliardi di dollari.

"L'espianto forzato di organi è stato commesso per anni in tutta la Cina su scala significativa e i praticanti del Falun Gong sono stati una - e probabilmente la principale - fonte di approvvigionamento di organi. Anche la vulnerabilità degli uiguri all'essere usati come banca di organi è ovvia. "

Sir Geoffrey Nice QC, sentenza del tribunale cinese, 2020

"L'espianto forzato di organi in Cina prende di mira un certo numero di minoranze etniche, religiose o linguistiche come praticanti del Falun Gong, uiguri, tibetani, musulmani e cristiani detenuti in luoghi diversi".

12 Relatori speciali delle Nazioni Unite ed esperti di diritti umani, 2021

The Pledge è un impegno personale a non ricevere un trapianto di organi dalla Cina.

prendere la #NondallaCina Impegnarsi e far parte di un movimento globale per aumentare la consapevolezza e porre fine agli omicidi per organi in Cina. 

Uiguri_group
tibet4
Jane Dai

La promessa

Completa il modulo Pledge qui sotto e condividi le tue carte Pledge sui social media per ispirare gli altri a prendere il Pledge #NotFromChina per aiutare a fermare #murderfororgans.  (Le carte di pegno si trovano nella pagina di conferma dopo aver preso il pegno).

"Sulla base della coscienza e dell'umanità di base, giuro solennemente che non riceverò mai un trapianto di organi dalla Cina".

Abbiamo preso l'impegno. Unisciti a noi!

Partner di impegno

Hai risposto alle tue domande

La campagna Pledge è ispirata al Taiwan International Religious Freedom Forum del 2019, dove China Aid ha guidato oltre 70 attivisti, politici e leader religiosi di tutto il mondo a firmare l'impegno a non ricevere mai un organo in Cina.

La International Coalition to End Transplant Abuse in China (ETAC), la Victims of Communism Memorial Foundation (VOC), China Aid e le organizzazioni di supporto chiedono il tuo aiuto per aumentare la consapevolezza del prelievo forzato di organi dai prigionieri di coscienza in Cina e mobilitare un movimento globale per porre fine a questo abuso di trapianto.

Negli anni '1980 la Cina utilizzava organi di prigionieri nel braccio della morte, una pratica ampiamente condannata. Dal 1999, i praticanti del Falun Gong (qigong buddista e meditazione) sono stati il ​​principale gruppo di vittime con 60-100mila trapianti che hanno luogo ogni anno. Dal 2017, gli uiguri (un gruppo etnico turco prevalentemente musulmano) e altre minoranze del Turkistan orientale sono stati incarcerati in gran numero. Si stanno accumulando prove che ora vengono anche uccisi per i loro organi dal Partito Comunista Cinese. Sia i praticanti del Falun Gong che gli uiguri sono sottoposti a scansioni forzate degli organi durante la detenzione per testare la salute dei loro organi. 

I tibetani sono stati perseguitati dal regime cinese per molti anni e si ritiene che possano anche essere stati attirati nella riserva delle vittime insieme ai cristiani della Chiesa domestica e ad altri. 

Prendere l'impegno è un modo per le persone di dimostrare che questo problema è importante per loro e di partecipare al processo di cambiamento. Condividere l'impegno con amici e familiari aiuta a sensibilizzare e rafforzare il movimento per fermare #MurderforOrgans. 

L'espianto forzato di organi (FOH) è una forma di traffico di organi in cui le persone vengono uccise per essere prelevati dai loro organi per il trapianto. Il governo cinese gestisce un'industria #MurderforOrgans multimiliardaria. Guarda la spiegazione L'omicidio cinese da miliardi di dollari per l'industria degli organi QUI.

La prova che la Cina attua un programma di prelievo forzato di organi è schiacciante.

In 2020, l' Tribunale cinese esaminato ampie prove. Ha concluso che “al di là di ogni ragionevole dubbio,... in Cina l'espianto forzato di organi su prigionieri di coscienza è stato praticato per un periodo di tempo considerevole, coinvolgendo un numero molto consistente di vittime. “

Più di recente, dodici relatori speciali delle Nazioni Unite ed esperti di diritti umani hanno inviato una corrispondenza congiunta al governo cinese in merito a prove credibili dell'avvenuta pratica della pratica. Leggi il Comunicato stampa dell'OHCHR qui e corrispondenza completa con la Cina qui.

Assolutamente. Tutti sono i benvenuti nella lotta per aiutare a fermare #murderfororgans.

L'introduzione dello 'Stop Forced Organ Harvesting Act del 2021' è una risposta importante e necessaria al giudizio incriminante del China Tribunal, che ha concluso all'unanimità che, "in Cina l'espianto forzato di organi su prigionieri di coscienza è praticato da un considerevole periodo di tempo coinvolgendo un numero molto consistente di vittime. "

Presentato al Senato e alla Camera dai senatori Tom Cotton (R-Arkansas) e Chris Coons (D-Delaware) e dai rappresentanti Chris Smith (R-New Jersey), Tom Suozzi (D-New York) e Vicky Hartzler (R-Missouri ), questa legislazione bipartisan cerca di combattere il traffico mondiale di organi e di affrontare in modo specifico la pratica del PCC del prelievo forzato di organi.

Lo Stop al prelievo forzato di organi Act del 2021 Act amplierà i poteri del governo degli Stati Uniti per combattere l'espianto di organi, vieterà l'esportazione di dispositivi per la chirurgia dei trapianti d'organo a entità responsabili del traffico di organi umani, imporrà sanzioni a individui e funzionari governativi nei paesi che sostengono il traffico di organi umani e l'espianto forzato di organi e introdurrà la segnalazione obbligatoria sul traffico di organi umani all'estero e sulle istituzioni statunitensi che formano chirurghi trapianti di organi. 

Leggi di più