Petizione al Primo Ministro indiano, all'Ufficio del Primo Ministro (India), al Ministero della Legge e della Giustizia (India), al Ministero degli Affari Esteri (India), alla Commissione Nazionale per i Diritti Umani (India), al Parlamento indiano e all'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, chiedendo la fine immediata del prelievo forzato di organi dai praticanti del Falun Gong in Cina.

Noi sottoscritti siamo allarmati dalle prove del prelievo forzato di organi da praticanti del Falun Gong detenuti in Cina. Comprendiamo che il prelievo forzato di organi dai praticanti del Falun Gong detenuti come le principali vittime di questo crimine contro l'umanità è una forma di male straordinaria e senza precedenti. Ci auguriamo che la fine del prelievo forzato di organi dai praticanti del Falun Gong porrà fine anche a questa pratica non etica da parte di altri gruppi minoritari soggetti a questo crimine in Cina: uiguri, tibetani e cristiani domestici.

Con la presente chiediamo al Primo Ministro indiano, all'Ufficio del Primo Ministro (India), al Ministero della Legge e della Giustizia (India), al Ministero degli Affari Esteri (India), alla Commissione Nazionale per i Diritti Umani (India), al Parlamento Indiano e all'Alto Ministero delle Nazioni Unite Commissario per i diritti umani a:

1. Per favore, invita il Partito Comunista Cinese a porre fine immediatamente al prelievo forzato di organi ai praticanti del Falun Gong detenuti in Cina.
2. Si prega di avviare ulteriori indagini che portino al perseguimento degli autori di questo crimine contro l'umanità.
3. Per favore, invita il governo cinese a porre fine immediatamente alla brutale persecuzione del Falun Gong, che è la causa principale del prelievo forzato di organi dai praticanti del Falun Gong.

Si prega di inviare la propria firma a sostegno di questa petizione:

Io sottoscritto acconsento a presentare l'originale o la copia della mia dichiarazione firmata al Primo Ministro indiano, all'Ufficio del Primo Ministro (India), al Ministero della Legge e della Giustizia (India), al Ministero degli Affari Esteri (India), Commissione per i diritti umani (India), Parlamento indiano, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, Organizzazione mondiale della sanità, Società per i trapianti e altre organizzazioni credibili per aiutare a fermare le atrocità non etiche dell'espianto di organi in Cina.

Le tue informazioni di contatto verranno utilizzate solo per la presentazione nel contesto di questa petizione. Le tue informazioni di contatto non saranno divulgate a terzi.